Viva l'Italia

Voto: 2/5 - 
Titolo Originale: Viva l'Italia
Un film di Massimiliano Bruno. Sceneggiatura: Massimiliano Bruno, Edoardo Falcone
Genere: Commedia - Italia (2012) Durata: 111min.
Produzione: Italian International Film. 
Distribuzione: 01 Distribution
Data Uscita cinema: 25/10/2012
Loading the player ...
La verità ti fa male
Michele Spagnolo (Michele Placido) è un politico senza scrupoli e dalla dubbia moralità che durante una serata con un’aspirante soubrette subisce un colpo apoplettico che avrà gravi conseguenze sulla sua vita privata e politica.
Michele, infatti, non riesce più a non dire la verità e spiattella ai quattro venti tutto ciò che gli passa per la testa, senza più alcun freno inibitore.
Michele ha tre figli: Valerio (Alessandro Gassman), aspirante manager totalmente inetto, vessato da una moglie fedifraga e un figlio che non perde occasione per umiliarlo, e Susanna (Ambra Angiolini), attrice “cagna” flagellata da una marcatissima zeppola, devono tutto al padre che ne ha facilitato le carriere con mezzi più o meno leciti; Riccardo (Raoul Bova) è un medico integerrimo e socialmente impegnato che ha sempre rifiutato qualsiasi favoritismo paterno.
La malattia del padre aiuterà la famiglia Spagnolo a ritrovarsi e Michele, grazie a questa sua temporanea anomalia, aprirà finalmente gli occhi sulla realtà di un Paese allo sfascio: uno sfascio cui lui ha contribuito attivamente, e cui ora vuole porre rimedio.

«Siamo in Italia: io sono ricco e passo avanti, lei è povera e…»
Dopo il grande successo di Nessuno mi può giudicare, Massimiliano Bruno torna con una commedia di costume, una satira sulla politica e sulla società italiana. Stando alle parole dello stesso regista, Viva l’Italia è in realtà una favola comica e irriverente sul nostro presente in cui un uomo che semplicemente dice la verità mette in crisi un intero sistema.
Massimiliano Bruno con questa opera seconda si conferma un ottimo direttore di attori, gestendo alla perfezione un cast eterogeneo e ricchissimo (anche da un punto di vista strettamente numerico, visto la gran quantità di interpreti coinvolti), e un validissimo sceneggiatore, capace di non perdere mai le fila narrative di un racconto ricco di spunti, di sottotrame e colpi di scena.
Il problema principale di Viva l’Italia sta nel mood con cui Bruno decide di approcciare la sua storia. Il film inizia come una vera e propria farsa, presentandoci personaggi e situazioni in maniera ipercaricata, al limite del macchiettismo. Poi man mano la storia comincia a ingranare e si intravede qualcos’altro, di più profondo, politico in senso lato e sinceramente sentito; ciononostante permane sempre la sensazione di uno sguardo sulla nostra contemporaneità troppo schematico, burlesco, graffiante solo superficialmente e un po’ facile.
Si ride e si ride di gusto, a tratti, in Viva l’Italia: una risata che vorrebbe essere amara, ma la cui dimensione drammatica viene attenuata fin troppo da un umorismo crasso, caciarone, esagerato e spesso non necessario. In tal modo gli elementi più corrosivi, caustici e cinici vengono stemperati inevitabilmente, ridimensionando e di molto una visione del mondo che vorrebbe essere dissacrante e critica, ma finisce per rivelarsi quasi indulgente ed efficace solo a corrente alternata.
Se, infatti, la prima parte è addirittura compiaciuta nel suo immergersi visivamente, tematicamente e linguisticamente in toto nello squallore e nelle miserie umane del fu Bel paese, nella seconda metà Viva l’Italia cresce e non poco, diventa meno eccessivo e caricaturale, più convincente e in un paio di scene anche emozionante (in particolare quando Michele Placido rivede alcuni filmini familiari e prende consapevolezza della propria assenza come figura di riferimento per i suoi tre figli).
Un film diseguale, quindi, che gioca con tonalità che non sempre si conciliano al meglio, sempre in bilico tra un’accomodante deriva farsesca e la spregiudicata amarezza di una commedia all’italiana d’altri tempi.
Un’operazione riuscita a metà: un vero peccato.
Scrivi un commento
Se non hai un account clicca qui per registrarti su SpazioFilm.
    Numero commenti: 2
  • Togg
    Togg
    Livello: 0
    N° Post: 11217
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    up anti cut-off
  • fradavid7
    fradavid7
    Livello: 0
    N° Post: 3157
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    a me è piaciuto molto come film...e il finale è tutto un crescendo!davvero bello bello
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
  • Immagine Thumb: Viva l'Italia
SEGUICI SU:
versione per cellulari
facebook
twitter
itunes
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967