Educazione siberiana

Voto: 2/5 - 
Titolo Originale: Educazione siberiana
Un film di Gabriele Salvatores. Sceneggiatura: Stefano Rulli, Sandro Petraglia, Gabriele Salvatores
Genere: Thriller - Italia (2013) Durata: 110min.
Produzione: Cattleya. 
Distribuzione: 01 Distribution
Data Uscita cinema: 28/02/2013
Loading the player ...
Non aver paura
Kolima e Gagarin crescono nella comunità criminale degli Urka, in una zona dove persino l'esercito russo ha paura ad entrare. I due ragazzi ricevono un'educazione molto particolare: furto, rapina e uso delle armi. Rubare all'esercito e alle banche è lecito, però si devono rispettare gli handicappati e le persone con problemi mentali. Durante una rapina Gagarin viene arrestato, anni dopo esce dal carcere e trova un mondo completamente cambiato: la caduta del muro di Berlino e il crollo dell'URSS hanno lasciato il segno. Lui e Kolima non sono più gli stessi bambini di un tempo e, a poco a poco, le profonde divergenze tra di loro porteranno a drammatici esiti.

Un uomo non può possedere più di quello che il suo cuore può amare
Tratto dal bestseller di Nicolai Lilin, Educazione siberiana, ultimo parto di Gabriele Salvatores, percorre infanzia, adolescenza e giovinezza di un "criminale onesto" di una sperduta regione della Russia. In questa zona remota, sferzata dal gelo e temuta persino dalla polizia stessa, il protagonista Kolima (Arnas Fedaravicius) viene allevato da nonno Kuzja (John Malkovich), che gli impartisce feroci lezioni che consentiranno al ragazzo di sopravvivere con un proprio codice personale. Gli ostacoli della vita e, soprattutto, la sua amicizia con Gagarin (Vilius Tumalavicius), metteranno in discussione tutto il suo mondo.
Prima produzione internazionale per Gabriele Salvatores, girata in inglese e con un gruppo di attori nuovi, tra cui spicca su tutti Malkovich, con un ruolo cucitogli addosso. Una storia di amicizia, antiche tradizioni e, sullo sfondo, la dissoluzione dell'URSS e lo sconvolgente arrivo della modernità. Questi sono solo alcuni dei temi che convergono in Educazione siberiana, che potrebbe essere riassunto come il tentativo di Salvatores di comporre la propria versione di C'era una volta in America. Dall'infanzia criminale al confronto finale tra i protagonisti, gli elementi ci sono tutti, peccato che Salvatores si lasci scivolare tra le mani le potenzialità di una storia dirompente.
Forse a causa dell'eccessivo lavoro di cesello a opera degli storici sceneggiatori Rulli e Petraglia che, prendendo spunto da un testo densissimo, sono riusciti a ottenere uno script eccessivamente didascalico che soffoca qualsiasi anelito di epicità. Si riscontra infatti un'ansia di spiegare qualsiasi cosa, sottraendo spazio alle immagini, che pure in qualche punto risultano molto evocative e potenti.
In modo particolare, la parte riservata alla storia dei tatuaggi avrebbe potuto essere valorizzata di più, dal momento che il sistema di “leggi” in cui sono imprigionati i personaggi aderisce su di loro come una sorta di seconda pelle. A tarpare le ali all’ambizioso progetto si aggiunge poi un’enfasi retorica a tratti poco sostenibile, che il doppiaggio sicuramente non contribuisce a migliorare.
Nonostante qualche guizzo di regia, come nella sequenza della giostra sulle note di Absolute Beginners di David Bowie, la narrazione rimane piatta, là dove invece sarebbe stata necessaria maggior incisività per una storia dai contenuti molto forti.
Apprezzabile lo sforzo, ma il risultato lascia piuttosto perplessi.
Scrivi un commento
Se non hai un account clicca qui per registrarti su SpazioFilm.
    Numero commenti: 8

  • Livello: 3
    N° Post:
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Chippen
    Spoiler:
    Spoiler:
    Visto stasera al cinema.

    Veramente molto molto bello,fotografia fantastica,una delle migliori che abbia visto ultimamente,ci sono certe riprese orgasmiche,attori tutti con ottime interpretazioni,fra i quali spicca chiaramente Malkovich...ma ottima anche la ragazza che interpreta Xenya.

    Regia anche questa magistrale.

    Unica pecca in parte,forse la scenggiatura,c'è qualche buco,ma francamente non si fa sentire più di tanto il peso di queste mancanze...visto tutto il resto...anche il finale che molti ho letto han trovato troppo frettoloso,l'ho trovato ben fatto invece....

    Bello davvero,privo dei soliti clichè da cinema sia per il finale che per la classica "love story" e questo lo apprezzo sempre molto io...

    Guardatelo .

    Ah e dimenticavo,questa scena l'ho trovata orgasmica(non è spolerosa la può vedere anche chi non ha visto il film) :

    (video link)https://www.youtube.com/watch?v=skFGBLqQ024[/video]

    Di una raffinatezza e una "cura" invidiabile.


    Gran bello !!mi ispira !!

  • Livello: 5
    N° Post:
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Anche a me è piaciuto, forse un pò troppo minimale per certi versi. Edit: dove minimale, per chi non l'avesse capito, sta per minimale.
  • Chippen
    Chippen
    Livello: 0
    N° Post: 10606
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Spoiler:
    Spoiler:
    Visto stasera al cinema. Veramente molto molto bello,fotografia fantastica,una delle migliori che abbia visto ultimamente,ci sono certe riprese orgasmiche,attori tutti con ottime interpretazioni,fra i quali spicca chiaramente Malkovich...ma ottima anche la ragazza che interpreta Xenya. Regia anche questa magistrale. Unica pecca in parte,forse la scenggiatura,c'è qualche buco,ma francamente non si fa sentire più di tanto il peso di queste mancanze...visto tutto il resto...anche il finale che molti ho letto han trovato troppo frettoloso,l'ho trovato ben fatto invece.... Bello davvero,privo dei soliti clichè da cinema sia per il finale che per la classica "love story" e questo lo apprezzo sempre molto io... Guardatelo . Ah e dimenticavo,questa scena l'ho trovata orgasmica(non è spolerosa la può vedere anche chi non ha visto il film) : (video link)https://www.youtube.com/watch?v=skFGBLqQ024[/video] Di una raffinatezza e una "cura" invidiabile.
  • nozem
    nozem
    Livello: 0
    N° Post: 2999
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    [ATTACH=CONFIG]112652[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]112653[/ATTACH]
  • Samurai
    Samurai
    Livello: 1
    N° Post: 37495
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Concordo, visto ieri sera e per gusto personale avrei preferito (forse anche perchè me l'immaginavo così) un ritmo più incalzante ma anche così risulta scorrevole e interessante da seguire.
  • BRADIPODOC
    BRADIPODOC
    Livello: 0
    N° Post: 6754
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    bellssimo film ragazzi... certamente il ritmo è pacato... allora va a gusti... io li reggo bene i film lenti... non è un pregio per me l'adrenalina... in alcuni film ci sta bene in altri non è opportuno quel ritmo forsennato del film d'azione... questo è di quei film che devono avere un certo ritmo che è quello proposto... tanti film di sergio leone, di eatswood hanno questo tipo di ritmo ed è perfetto per il tipo di racconto, le sequenze o i dialoghi proposti e sono considerati dei capolavori giustamente... lo dico perchè avevo letto di questo aspetto come un difetto del film, non è assolutamente vero... sempre secondo me... non sarà un film leggendario, perchè manca di quella ispirazione sincera e che fluisce senza sforzo che i capolavori hanno... ma è sicuramente un gran bel film...
  • Samurai
    Samurai
    Livello: 1
    N° Post: 37495
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Conto di vederlo stasera
  • StrikerEureka90
    StrikerEureka90
    Moderatore
    N° Post: 3907
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Questo mi interessa parecchio.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
  • Immagine Thumb: Educazione siberiana
SEGUICI SU:
versione per cellulari
facebook
twitter
itunes
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967