20 anni di meno

Voto: 3/5 - 
Titolo Originale: 20 Ans d'écart
Un film di David Moreau. Sceneggiatura: David Moreau, Amro Hamzawi
Genere: Commedia, Romantico - Francia (2013) Durata: 92min.
Produzione: Echo Films, EuropaCorp, TF1 Films Production. 
Distribuzione: Good Films
Data Uscita cinema: 09/05/2013
Loading the player ...
Tutto per una promozione
Alice (Virginie Efira), trentottenne precisa e talentuosa, spera nella promozione a caporedattrice della rivista Rebelle, ma si vede sorpassare da una collega più vivace e disinibita. L'incontro casuale con Balthazar (Pierre Niney), ventenne sensibile e un po' impacciato, studente di architettura, le fa venire un'idea: se iniziasse a frequentarlo, raccontando ai colleghi di avere una relazione con lui, la sua reputazione cambierebbe, il direttore della rivista non la vedrebbe più come una donna seriosa e un po' rigida, e il posto da caporedattrice potrebbe essere suo.
Così, Alice e Balthazar - che non sa nulla del piano, e crede di piacerle veramente - cominciano a uscire insieme, ma il coinvolgimento sentimentale è dietro l'angolo...

Paris, Hollywood
La EuropaCorp di Luc Besson prosegue sulla strada dell'emulazione dei modelli americani, e stavolta si addentra nel territorio della commedia romantica: 20 anni di meno sintetizza e riproduce uno dei generi hollywoodiani per eccellenza, ma lo fa senza retorica ed evitando le cadute di stile, persino nell'immancabile dichiarazione finale.
Ambientato in una Parigi metropolitana e per nulla stereotipata, bella ma non "turistica", il film gioca sul ruolo di una talentuosa donna in carriera che si scontra, da un lato, con un maschilismo ancora imperante («Ma io sono un uomo!» le risponde il suo ex marito, accusato di avere a sua volta una relazione con una donna più giovane), e dall'altro con la superficialità del mondo del lavoro, in particolare nella dimensione glamour dove si muove la protagonista: un ambito che privilegia l'apparenza sulla sostanza, le vacue trasgressioni sulla professionalità, e che svilisce il talento creativo in favore della capacità di "vendersi". In questo contesto si sviluppa una trama tipicamente romantica, ma priva di quel moralismo che caratterizza molte commedie americane. La differenza anagrafica tra i due personaggi non costituisce un ostacolo, bensì un potenziale di arricchimento per entrambi: Alice scardina le imposizioni sociali che la vorrebbero ormai inquadrata solo come (ex) moglie e come madre, aprendosi nuovamente ai piaceri sensuali e alle gioie affettive, mentre Balthazar riceve un'educazione sentimentale che, però, non si esaurisce nell'esperienza singola, ma diventa un amore duraturo.
Il merito del regista David Moreau, passato imprevedibilmente alla commedia dopo l'horror Them, non è solo nell'impeccabile confezione tecnica, ma anche nella capacità di adottare un punto di vista femminile che eviti le solite spacconate fallocentriche su milf, cougar e altre fantasie maschili, citate nel film solo come elemento di disturbo, come etichette generalizzanti che non tengono conto della specificità individuale. «Siamo tutte una categoria di YouPorn» dice Alice, evidenziando con ironia la limitatezza dello sguardo dominante, e volgendola a suo favore. La felicità di coppia può quindi germogliare solo in compagnia di un uomo/ragazzo come Balthazar, che rifiuta quello sguardo, non si adatta alle convenzioni e dimostra di possedere intelligenza e sensibilità.
Insomma, una commedia piacevole, con personaggi molto teneri e alcune situazioni piuttosto buffe.
Scrivi un commento
Se non hai un account clicca qui per registrarti su SpazioFilm.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
  • Immagine Thumb: 20 anni di meno
SEGUICI SU:
versione per cellulari
facebook
twitter
itunes
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967